BRUSCA CADUTA – LA RECENSIONE

”Un giocatore. Ecco cos’è Trace “Buzz” Wallace, e farò bene a ricordarmelo. Tuttavia, ha sul serio provato a essere il mio cavaliere dall’armatura scintillante... peccato che fosse avvolto nella carta d’alluminio.“

Tempo di lettura: 3 minuti

“Brusca caduta” è il secondo volume autoconclusivo della serie sport romance “Ragazzi Trofeo” di Sara Ney. Il primo volume “Zero assoluto”, vedeva come protagonista Noah Harding, ora è il turno dell’’invadente ed esuberante Trace Wallace.

Brusca caduta recensioneTitolo: Brusca caduta
Autore: Sara Ney
Editore: Hope Edizioni
Serie: Ragazzi Trofeo #2
Genere: Sport romance
Finale: Autoconclusivo
Data di uscita: 24 giugno 2022
Traduzione: Maria Rosaria Buonpane
Editing: Done&Tail
Cover: Angelice Graphics
Link: Amazon 

Trama
Mia madre, riferendosi all’amore, è solita dire: «Più grossi sono, più fanno rumore quando cadono.»

Non sono mai stato innamorato, ma ciò non mi impedisce di giocare a fare il Cupido per i miei amici. Chi sospetterebbe che un atleta di fama mondiale, come me, adori immischiarsi nella vita sentimentale altrui? Amo l’amore, soprattutto se non sono io quello innamorato…

«No, grazie.»

Ecco cosa mi ha risposto Hollis Westbrooke quando le ho chiesto un appuntamento. Be’, in realtà era più una proposta piccante, ovviamente per scherzo; solo che non ha trovato la cosa divertente. Ho lo stomaco sottosopra: questa ragazza potrebbe piacermi davvero, ma… Oltre al danno, la beffa! Il padre di Hollis è il mio capo, e lei non esce con i giocatori.

Più sono grossi, più fanno rumore quando cadono… Diamine, il giocatore più grosso sono io!

readinglove blog

La serie dei ragazzi trofeo è composta da libri autoconclusivi, ma io vi invito a partire comunque dal primo (“Zero assoluto”) sia perchè la storia di Noah merita di essere letta, sia perchè così vi fate già un’idea del personaggio di Trace.

E che personaggio! Un ragazzone adorabile, spontaneo, sincero e spigliato. Estremamente bisognoso di coccole e attenzioni ma allo stesso tempo protettivo e con la testa sulle spalle. 

“Chi è questa persona? Uno a cui piace giocare a fare Cupido? Uno degli unici due membri maschili di un club del libro? Mi correggo: un club del libro i cui membri sono perlopiù donne anziane?”

Hollis invece è una ragazza che di attenzioni da parte della famiglia ne ha ricevute pochissime, per questo non riesce a fidarsi e a lasciarsi andare. Abituata e cresciuta nel mondo del baseball, un giocatore di baseball è l’ultima persona che vorrebbe al suo fianco. 

Ma Trace non si lascia intimorire e, testardo come un mulo, trova il modo di convincerla a tenerlo accanto a lei. 

“Il punto è che non ho mai incontrato qualcuno con cui essere me stessa. Ho sempre soppresso la mia ironia, le mie battute e la mia libido. Cosa c’è in lui che mi fa sentire così… me stessa? Perché proprio lui fra tutte le persone su questo pianeta?”

Il libro scivola via senza che te ne accorga, la storia è fluida e divertente. Le interazioni tra i due personaggi sono davvero spassose e originali.  

La famiglia di Trace è esuberante ed eclettica esattamente come lui. Ho trovato i personaggi secondari ben costruiti e funzionali allo svolgimento della storia; hanno contribuito a rendere la serie credibile e a collegare i libri nonostante, come vi dicevo, ognuno di loro ha un suo finale.

È stato un piacere leggere questo libro.

(Copia ebook omaggio della casa editrice)