L’AMORE DI CUI HO BISOGNO – LA RECENSIONE

Tempo di lettura: 3 minuti

“L’amore di cui ho bisogno” è il nuovo romanzo di Silvia Calandra che vede per protagonisti due amici di vecchia data alle prese con un finto fidanzamento.

L’amore di cui ho bisogno Silvia calandraTitolo: L’amore di cui ho bisogno
Autrice: Silvia Calandra
Editore: Royal books edizioni
Data di uscita: 10 agosto 2022
Genere: Contemporary romance
Finale: Autoconclusivo
Serie: Blue Lake (vol. 1)
Link: Amazon

TRAMA
Olly. Ho sempre amato il ragazzino che viveva dall’altro lato della strada. Poi la vita ci ha fatti allontanare, ma ora sono una sua dipendente… anche se fa finta di non vedermi. Almeno, è questo che ho pensato per giorni, fino a quando non mi ha improvvisamente avvolta tra le sue braccia mentre mi chiamava “amore”. Pare che abbia bisogno di una fidanzata per aggiudicarsi il premio di una gara promossa da un’ottantenne strampalata… e io ho deciso di accettare perché in cambio lui pagherà i miei debiti.
Ma il confine tra realtà e finzione ogni giorno si fa più sottile. E non credo di poter più fingere.

Kassio. La mia vita era soddisfacente e regolare, ma il ritorno di Olivia ha stravolto tutto. Lei è la ragazzina che viveva con la nonna dall’altro lato della strada, quando abitavo ancora a Blue Lake. Prima del college e prima che tutto cambiasse. E mentre cerco di tenermene alla larga per non ricordare il passato, realizzo che lei è la mia unica ancora di salvezza per conquistare la fiducia della signora Itou e vincere il “LoveGame”. Il patto prevede che Olly si finga la mia compagna, in cambio le pagherò i debiti scolastici e quelli di un’azienda che aprì qualche anno fa. Ma stare a contatto tutti i giorni senza far riaffiorare i sentimenti di un tempo non è semplice. E non credo di voler più fingere.

readinglove blog banner

“L’amore di cui ho bisogno” è una lettura piacevole e scorrevole. Personalmente non sono rimasta incollata alle pagine perché lo stile di scrittura non mi ha conquistato ma sono comunque arrivata alla fine del libro senza intoppi. 

Mi piacciono le storie con finti fidanzamenti ma preferisco le versioni hate to love, mentre qui di tira e molla non c’è stato quasi nulla.

Kassio e Olivia si conoscono da sempre ma si sono persi di vista per diversi anni. Il destino ha deciso di rimetterli sullo stesso percorso e nessuno dei due sembra intenzionato a sprecare questa occasione.

“Mi rendo conto che in questi anni mi è mancata più di quanto immaginassi. È una sensazione nuova per me. Ci sono state tante donne che mi hanno affascinato, ma mai nessuna ha catalizzato la mia attenzione come lei. È dannatamente sexy senza sapere di esserlo e forse è questo che la rende così autentica, così sublime ai miei occhi.”

Entrambi i personaggi sono costruiti bene e hanno una forte personalità, Olly in particolare mi è sembrata molto simpatica, le sue battute mi hanno fatto sorridere in più di un’occasione.

“Non so bene come mai, ma… mi è mancata. Mi manca. Non faccio altro che pensare a quel bacio. È stato il migliore della mia vita.”

Il personaggio secondario che ho apprezzato maggiormente è senza dubbio la stravagante Signora, colei che ha dato il via al gioco e alla loro storia d’amore.

I dialoghi a mio avviso non sono stati allo stesso livello per tutta la durata della storia, ogni tanto li ho trovati troppo forzati mentre in altre scene molto realistici.

Insomma, una lettura carina che ti fa trascorrere qualche ora spensierata.

(Copia eBook omaggio della casa editrice)