MAI SOLO PER FINTA – RECENSIONE

Tempo di lettura: 4 minuti

“Mai solo per finta” è uno young adult coinvolgente ed emozionante scritto da Meagan Brandy e portato in Italia da Always Publishing.

Vi anticipo che alla fine del libro trovate una fantastica playlist, quindi vi invito a cliccare play e gustarvela mentre leggete la recensione.

Trama
Finti.
Ecco cosa siamo.
Pensavo che sarebbe stato più difficile far credere che il miglior ricevitore della squadra di football della nostra scuola fosse mio e soltanto mio, ma abbiamo recitato bene la nostra parte.
Così bene che i confini tra noi hanno cominciato a sfumare fino a sparire del tutto.
Quando menti, però, c’è sempre qualcuno più bravo di te. E nel tempo che mi ci è voluto a realizzare l’errore che stavo commettendo, ero già arrivata al punto di non ritorno.
Mi sono innamorata della nostra bugia.
E poi tutto è finito in pezzi.
Perché lui è stato più abile di me a giocare la sua partita, anche se non aveva bisogno di spezzarmi cuore per vincerla. Ma l’ho fatto lo stesso.

mai solo per finta recensioneAutore: Meagan Brandy
Casa Editrice: Always Publishing
Genere: Young Adult
Data di uscita: 5 giugno 2020 – digitale
Prezzo ebook: € 4.99
Traduzione: Mariacristina Cesa
Finale: Autoconclusivo

Credo sia molto difficile scrivere una storia originale ambientata tra i banchi di scuola perché i ragazzi hanno ancora molte esperienze da dover vivere e quindi si tende a scegliere spesso gli stessi modelli. In questo caso, invece, ho trovato Nico e Demi assolutamente favolosi. Lui è un giocatore di football ma non in quarterback, lei ballerina ma non cheerleader.

Il problematico tra i due è Nico ma non perché è un bad boy (anche se ovviamente è super sexy), semplicemente perché è un ragazzo che soffre per una pessima situazione familiare. Demi è una ragazza vera che non ha paura di scontrarsi con la realtà è affrontare i momenti difficili. È matura, generosa e forte, esattamente ciò di cui ha bisogno Nico.

Lei, infatti, è sempre stata il centro dei suoi pensieri anche se, la giovane età, ha portato Nico ad inventare un modo contorto per riuscire a farglielo capire.

Il bello, tormentato e silenzioso ragazzo decide di essere il finto fidanzato di Demi per aiutarla a conquistare il ragazzo che in realtà le piace: Alex.

Visto che lui sembra non filarsela minimamente, Demi accetta questo assurdo piano (come se avesse avuto altra scelta).

«Sì, be’, è abbastanza scontato, non trovi?» sbotto. «Noi siamo a malapena amici, anzi proprio per niente, Nico. Mi ignori a meno che non siamo a lezione e non ci sia nessun altro a farci caso nei dintorni. Ti scaldi poi ti geli, ed è un mutamento costante con te. Ora fai tutto il possessivo, come se ne avessi il diritto.»

Ma ogni gesto tra loro sembra così vero, così spontaneo e così emozionante da farla dubitare spesso che per il suo cuore sia ancora tutta una finzione.

E quando sta per abbassare la guardia perché crede di essere andata oltre e che Nico sia sulla sua lunghezza d’onda succede l’inevitabile scontro.

Ovviamente non è mai quello che sembra, ma non avrei mai immaginato il resto della storia…

«Giusto, fingi finché non vinci, vero, D?» «Ho imparato dal maestro, eh, Neek?» lo prendo in giro. Le lacrime lottano per salirmi agli occhi così chiudo il discorso con un: «Ottima recita.» Mi era sembrato davvero così reale, cavolo. Esco, con la paura di essermi lasciata indietro un pezzo di me e senza sapere bene come potermelo riprendere. Ho pensato che mi avesse baciata solo per noi. Ho pensato male.

readinglove blog

Mi sono piaciute moltissimo le amiche di Demi e il loro modo di volersi bene. Penso molte giovani donne si rivedranno facilmente in questi ragazzi. Hanno fatto venire la nostalgia anche a me, pur essendo passati ormai molti anni dall’ultimo di scuola…

Krista agita le mani per aria e il gruppo folto di ragazze si disperde, lasciandola lì con la cerchia di amiche più strette. Si accalcano tutte per catturare qualche scatto di loro quattro da sole. Se la prendono comoda, passando da ampi sorrisoni a smorfie buffe e provano persino pose poco lusinghiere. Ecco cosa mi piace del loro gruppetto. Non sentono il bisogno di essere sempre perfette da copertina né puntano ad apparire sexy tutto il tempo. Loro si divertono come cazzo vogliono.


Ogni tanto mi piace gustarmi uno young adult per ricordarmi cosa si provava, come sono stati gli anni dell’adolescenza nei suoi alti e bassi e, sebbene la mia vita sia stata molto diversa, questo libro è stato un bellissimo compagno di ricordi. Lo stile mi è piaciuto perché l’ho trovato scorrevole e chiaro. Adoro il POV alternato!

Peccato per qualche piccolo refuso che probabilmente dipenderà dalla copia ARC (grazie alla Always Publishing per questo bellissimo omaggio).

Non posso che consigliare questo romanzo alle amanti degli young adult perché questa autrice è stata una bellissima scoperta.

Buona lettura!

mai-solo-per-finta-meagan-brandy-libro