MORE THAN A HAT TRICK – LA RECENSIONE

Tempo di lettura: 3 minuti

Esce oggi con O.D.E. Edizioni “More than a hat trick”, il nuovo romance contemporaneo / sport romance di Len McCabe. 

More than a hat trick recensioneTitolo: More than a hat trick
Autore: Len McCabe
Editore: O.D.E. Edizioni
Genere: Contemporary romance / sport romance.
Pov: 1 persona alternato
Data pubblicazione: 27 maggio 2022
Pagine: 350
Autoconclusivo
Link: Amazon

Trama
Graham “Thunderbolt” Stanton è il capitano della squadra di hockey, uno dei ragazzi più popolari della scuola. Le sue giornate sono piene, passate con i suoi compagni di squadra e amici fra studio, hockey e divertimenti. Attraente e seducente non ha problemi ad avere tutte le ragazze che vuole. Eppure è irrequieto, sente che nella sua vita manca qualcosa.

Reese Hartam ce l’ha fatta! Finalmente è al college, pronta alla vita universitaria da studentessa modello. Timida e riservata, osserva più che sperimentare. Fino a quando qualcosa cambia e inizierà a vivere tutte le sue prime volte.

Quando una fata si scontra con un fulmine l’amore diventa magia e niente è più impossibile.

readinglove blog

More than a hat trick è un romance contemporaneo dalle note sportive ambientato al college. Nonostante la storia tra i due protagonisti sia abbastanza travagliata, si è rivelata una storia dolce e scorrevole.

Reese è una ragazza particolare che non ha avuto modo di vivere la sua infanzia come tutti, chiusa in se stessa e sola, si ritrova al college a ricominciare la sua nuova vita ma è inesperta rispetto al mondo.

Nonostante la sua inesperienza e il suo passato riesce ad essere generosa, altruista e aperta alle persone.

Non le resta difficile entrare a far parte della cerchia di amici di Graham, ragazzo super popolare nonché capitano della squadra di hockey del loro college.

“È dolce pensare che qualcuno ti ritenga una fata e ti stia aspettando e sognare è ancora una delle cose che si può fare gratis senza fare male a nessuno, tranne che a se stessi. Per cui: sogna pure, Reese, tanto inganni solo te stessa.”

Tra loro l’attrazione scatta quasi come una magia, ma la timidezza di Reese fa muovere loro sul filo del rasoio per molto tempo. Nonostante la dolcezza di Graham e dei suoi amici che la fanno sentire subito parte del gruppo lei non riesce a lasciarsi andare del tutto, troppo spaventata dall’idea di poter perdere la sua nuova vita da un momento all’altro.

“È dolce pensare che qualcuno ti ritenga una fata e ti stia aspettando e sognare è ancora una delle cose che si può fare gratis senza fare male a nessuno, tranne che a se stessi. Per cui: sogna pure, Reese, tanto inganni solo te stessa.”

E quando finalmente le cose sembrano iniziare a girare per il verso giusto l’insicurezza di Reese ha la meglio, distruggendo tutto.

La storia si sviluppa tra passato – quando Reese e Graham si sono conosciuti – e presente – ovvero circa un anno dopo.

La parte relativa al loro incontro mi ha conquistato più della loro storia attuale, ma nel complesso la lettura è stata piacevole.

Il pov alternato dei due protagonisti contribuisce sicuramente a rendere la lettura scorrevole e intriga il lettore. Lo stile dell’autrice non mi ha fatto impazzire perchè alcuni passaggi li ho trovati troppo descrittivi – stile telecronaca per intenderci – mentre magari avrei apprezzato un approfondimento maggiore su una determinata situazione o emozione, a discapito di qualche dettaglio in meno.

La componente sportiva non è affatto predominante, comunque per gli amanti dell’hockey come me è una componente che viene sicuramente apprezzata.

Se vi piacciono le storie ambientate al college dove l’imprevisto è dietro l’angolo date una possibilità a questo romanzo.

(Copia ebook omaggio della casa editrice)