QUESTA NON È UNA COMMEDIA ROMANTICA – LA RECENSIONE

“Chi l’avrebbe mai detto che un giorno avrei scavalcato una staccionata, come il vecchietto nella pubblicità della disfunzione erettile, per correre tra le braccia di un cowboy che ha battuto il record mondiale di uno sport di cui non ho capito nulla?”

Tempo di lettura: 3 minuti

“Questa non è una commedia romantica” è la nuova uscita di Francesca C. Cominelli, una commedia divertente dove i cowboy sono i protagonisti indiscussi.

Titolo: Questa non è una commedia romantica
Autrice: Francesca C. Cominelli
Editore: Self publishing
Genere: Chicklit – Hate to love – Country Romance
Data di uscita: 31 maggio 2022
Autoconclusivo
Link: Amazon

Trama
Olimpia Stone è una giornalista newyorkese col grande sogno di diventare capo redattrice di Pinkette Magazine, la rivista più glamour di tutta la Grande Mela. Il giorno della sua fantomatica promozione, però, Johanna, la sua responsabile, le dà l’infausta notizia: Olimpia sì diventerà capo redattrice, ma di Sparkle Magazine, la rivista del paesino del Wyoming, Crimson Pine.

Per Olimpia è un incubo, non solo deve lasciare la sua amata città, ma becca pure il suo fidanzato mentre se la spassa con un’altra sul loro divano.

Non c’è più nulla che la tiene a New York, a parte sua sorella Kelly, perciò decide di accettare il lavoro a Crimson Pine.

All’inizio odia il posto in cui si trasferisce, Crimson Pine non è New York sotto molti punti di vista. Qui la gente gira con cappelli da cowboy e camicie a scacchi, e l’evento di maggior prestigio è il rodeo storico del paese.

Quando poi scopre di dover alloggiare in un ranch, in compagnia di un cowboy tutt’altro che amichevole, la situazione non migliora.

Kyle Lock, il cowboy poco amichevole, di certo non aiuta Olimpia ad apprezzare il posto. Lui odia lei e lei odia lui.

Una persona del suo passato l’ha spinto a essere molto diffidente nei confronti dei cittadini e di chiunque arrivi dalle grandi città.

I due, però, saranno obbligati a convivere in quanto vicini di casa al Lock’s Ranch di cui lui è proprietario.

Tra battibecchi, litigi e cavalcate notturne, Kyle e Olimpia riusciranno a sopravvivere o si renderanno presto conto che questa non è una commedia romantica.

readinglove blog

Ho conosciuto Francesca C. Cominelli con il romanzo “The Outbreak”, una storia divertente e ben scritta che mi aveva fatto apprezzare molto lo stile dell’autrice.

In “Questa non è una commedia romantica” ho ritrovato l’ironia e lo stile scorrevole e fluido dell’autrice. 

Kyle è un cowboy da strapazzo amante della sua terra e del suo lavoro, con addominali da urlo e una forte ritrosia per la città e i cittadini in generale. Preferisce l’aria pulita, le cavalcate solitarie e accudire gli animali.

Olimpia, invece, è una newyorkese fino al midollo: adora la moda, la confusione, i ritmi frenetici della città. Ma è costretta a ricominciare da zero e reinventare se stessa quando, per lavoro, si ritrova catapultata nel territorio dei cowboy.

Viste le premesse, direi che è abbastanza evidente che il primo incontro tra i due non vada liscio come l’olio, anzi.

«Sei la classica cittadina che crede di averla solo lei. Megalomane, che guarda tutti dalla cima del suo piedistallo di carta.» Foxy perde il sorriso all’istante. «Credi di essere migliore di tutti noi solo perché vieni dalla grande New York City ma, sinceramente, vale molto di più questo tovagliolo di te.»

Olimpia, con la sua goffaggine deliziosa, la battuta pronta e una grinta da leone è più determinata che mai a portare a termine il suo compito: rimettere in piedi la rivista e tornare a New York.

Allo stesso modo, Kyle, è assolutamente determinato a rendere la vita di Olimpia più complessa possibile, così da rimandarla a casa con la coda tra le gambe.

Nessuno dei due ha fatto i conti con la forte attrazione reciproca….

Mi volto verso di lui e la bocca si apre prima che possa rendermene conto: «Montami come un toro meccanico.» L’ho detto davvero? Non posso averlo detto davvero! Kyle sgrana gli occhi, sorpreso quanto me dalla mia affermazione.

Mi sono piaciuti entrambi i personaggi. Olimpia è simpatica, spontanea e un po’ goffa. È ambiziosa e determinata e allo stesso tempo è generosa e altruista.

Kyle sembra essere un osso duro, un po’ arrogante e saccente, ma in realtà ha un cuore d’oro. Ha solo paura a lasciarsi andare.

Una lettura piacevole e divertente, molto scorrevole, che ti tiene compagnia e ti catapulta in una cittadina ricca di tradizioni, belle persone e feste divertenti.

(Copia ebook omaggio dell’autrice)