Home Recensioni Sport Romance ROSSA FATALE – VEGAS CRUSH #3 – LA RECENSIONE

ROSSA FATALE – VEGAS CRUSH #3 – LA RECENSIONE

“Ma adesso abbandono il tavolo da gioco. Perché ho rinunciato a resistergli. Ovunque andremo, sono sua. Finché dura.”

Tempo di lettura: 3 minuti

Raine Miller torna a far palpitare i cuori delle amanti dell’hockey con “Rossa fatale”, il nuovo romanzo autoconclusivo della serie Vegas Crush.

Rossa fatale Raine millerTitolo: Rossa Fatale
Autore: Raine Miller (pseudonimo Brit De Mille)
Editore: Hope Edizioni
Serie: Vegas Crush #3
Genere: Sport Romance
Data di uscita: 02 novembre 2021
Finale: Autoconclusivo 
Traduzione: Silvia Ferrara
Cover: Angelice Graphics
Link: Amazon

Trama
C’è un motivo se mi chiamano il Russo Pazzo.
Viktor Demoskev, VEGAS CRUSH

Mi sono guadagnato la mia reputazione di giocatore partita dopo partita. Combattere sul ghiaccio per la mia squadra è qualcosa che faccio con la massima serietà: sono venuto negli Stati Uniti per giocare a hockey e non per essere una celebrità.

Per mia sfortuna, questo mio modo di pensare ha fatto sì che la mia immagine pubblica ne risentisse e, anche se non me ne frega niente di ciò che gli altri pensano di me, mi importa quello che invece pensa lei: Scarlett.

Una donna splendida, focosa e sexy, dai lunghi capelli rossi, che sarebbero ancora più belli tra le mie mani, mentre io e lei siamo distesi sul mio letto… nudi, ovviamente.

È davvero un peccato che Scarlett lavori per la mia squadra, ma l’ostacolo più grande è il suo essere convinta che io faccia parte di un giro di scommesse collegato alla mafia russa.

Pazzesco, vero?

E anche se posso rassicurarla in merito ai suoi ridicoli sospetti, la vera sfida sarà quella di far breccia nel duro guscio che ha costruito intorno al suo cuore spezzato.

Io, però, adoro lottare.

E vincere è tutto per me.

Specialmente quando il premio è la bellezza di Las Vegas che ho soprannominato Razzo Rosso…

readinglove blog

Chi ha già avuto modo di leggere i primi due libri della serie Vegas Crush sa cosa aspettarsi: passione, divertimento e entusiasmanti partite di hockey.

Victor, nonostante la sua brutale forza e il suo temperamento sul ghiaccio è in realtà un gigante buono. Il suo non capire bene l’inglese, il suo essere molto letterale lo ha reso ai miei occhi molto simpatico.

Scarlett è una ragazza forte con un brutto passato difficile che continua a tormentarla nel presente, ma nonostante ciò non si perde d’animo e non si lascia intimidire.

“Io sono social. Socievole. Provo a far sì che la mia attività sia conoscere i gossip dell’ufficio, così da sapere nomi, facce e storie delle persone. Ma mi sento sola. So qual è il punto. Sono sola. Non è neanche una sensazione nuova, ma può essere risistemata?”

L’attrazione tra loro è immediata ma Scarlett ha un pessimo rapporto con i russi, e non vuole permettere al suo cuore di abbassare la guardia.

Quello che cerca nella vita è un amore duraturo, qualcuno che possa prendersi cura di lei e curare le ferite che le sono state inferte.

“E, oh, ci sono due tizi inquietanti in giacca e cravatta in quel separé laggiù. Ed entrambi ci stanno fissando. Mi chiedo se siano nella mafia con Viktor… Dovrei semplicemente chiedergli se è nella mafia russa, no? Tirare fuori la cosa e saperlo per certo. Non posso andare a letto con uno che è nella mafia, giusto?”

Ma Viktor non ama perdere, lui è un lottare sul ghiaccio quanto nella vita, sa quello che vuole e non ha paura di sporcarsi le mani per riuscire ad ottenerlo. E lui vuole Scarlett.

“Ora ha la mia attenzione, e mentre lei teme un’esperienza da una notte e via, io temo il contrario. La voglio disperatamente e, purtroppo, so cosa significa. Non sarò mai capace di limitarmi a una volta sola. Se la avrò, la vorrò ancora. E ancora.”

La storia è carina, scivola via velocemente grazie ai personaggi ben costruiti e alla passione tra i due protagonisti.

Ci sono buoni spunti, personalmente avrei voluto leggere qualcosa di più sul passato di Scarlett, dando spazio a maggiori approfondimenti per aumentare il pathos ma tutto sommato funziona.

Un aspetto che apprezzo molto nelle storie è ritrovare i personaggi dei libri precedenti. Anche se in minima parte la storia di Evan e Holly (“Colpo vincente”) così come quella di Pamela e Georg (“Giochi proibiti”) ha avuto nuovi sviluppi ed è stato piacevole scoprire cosa è successo loro. I romanzi sono tutti autoconclusivi ma visti i riferimenti a questi personaggi sarebbe meglio leggerli in ordine.

(Copia ebook omaggio della CE)