SE CI SEI NON HO PAURA

"Non chiudere in un cassetto il tuo cuore. Lascialo libero di farsi curare"

Tempo di lettura: 4 minuti
SE-CI-SEI-NON-HO-PAURA
Clicca sulla copertina per acquistare

“Se ci sei non ho paura” è il romanzo d’esordio di Miriana Vitulli, una scoperta molto piacevole, edito da DZ Edizioni. La protagonista è Judy, una ragazza dolce e sensibile profondamente tormentata per la morte del suo amore e migliore amico. Non riuscendo a sopravvivere nella sua casa, così vicina a quella di lui, viene affidata alle amorevoli cure dei suoi nonni in Alaska.

Lì, fortunatamente, conosce un gruppo di ragazzi molto speciale: Andrea, Kim e Jimmy. in brevissimo tempo riescono a volerle bene e a farla sentire un po’ meno sola. Infatti, grazie ai loro modi di fare solari e non invadenti riesce, pian piano, a riaccendere un po’ di luce nel suo cuore dolorante e pieno di ombre.

Anche se all’apparenza sembra migliorare, però, la sua anima non trova pace. La musica, che da sempre è stata la sua valvola di sfogo, sembra un lontano ricordo. Lei cantava per lui, ed ora che non c’è più nulla sembra aver senso.

“Andò nella sua camera e con il buio nel cuore si mise a letto, senza poter dimenticare il suo viso quando l’aveva sentita cantare per la prima volta. Non avrebbe mai più riavuto quello sguardo. Non avrebbe mai più avuto qualcuno per cui cantare.”

Per fortuna, la vita è imprevedibile ed il destino mette sulla sua strada una persona che più di tutte riesce a dare una svolta alla sua realtà: Blake, il capo del club di musica della sua scuola. Grazie a lui, e alle parole dolci e rassicuranti di suo nonno, torna piano piano ad essere se stessa, ritrovando ancora una volta la sua capacità di esprimersi e far uscire fuori tutto tramite il canto.

Ma i suoi demoni sono forti e difficili da allontanare, così come il senso di colpa. Perché si sente responsabile di quello che è accaduto a Chris, il suo amore. Ogni passo avanti che fa per riprendere in mano la sua vita la fa sentire colpevole, perché lui una vita non ce l’ha più. Come poteva provare qualcosa se il cuore di Chris non batteva? Come poteva permettere a qualcun altro di farla emozionare se aveva promesso a Chris di amarlo per sempre?

“Si sentiva in difetto. Si sentiva sporca e colpevole. Una traditrice. Alzò gli occhi al cielo, si sporse alla finestra, fissò una stella, quella più luminosa. Perdonami, se puoi.”

Proprio quando nulla sembra riuscire a farla riemergere dagli abissi della disperazione, qualcosa dentro di lei scatta e trova la forza per prendere di petto il suo dolore e il suo passato. Così torna a casa, in quel luogo spaventoso dove la sua vita era intrecciata a quella di Chris, e ripercorrendo a ritroso la sua strada trova il coraggio di dire addio al suo amore e al macigno che ha dentro.

Quando torna in Alaska il suo cuore sanguina di meno e ora si sente pronta davvero a ricominciare.

Come primo atto di rinascita confessa i suoi tormenti ai suoi cari amici, sperando così di riuscire a poggiare le basi per una storia con Blake, di cui si è lentamente innamorata.

“A stare tutti lì, riuniti attorno al camino acceso e i biscotti del tè, Judy non rimpiangeva più nulla. Era felice di ciò che aveva. Perché la vita qualcosa te lo toglie, ma qualcosa te lo restituisce anche. E, in quel momento, le stava restituendo il tempo per accorgersi di quanti valori la circondassero e quanto fosse d’obbligo viverli appieno. “

Purtroppo però, le cose non vanno come sperava. Anche Blake sta combattendo contro le tenebre della sua anima ma, a differenza di Judy, non è ancora forte abbastanza per affrontarle. Inoltre, la “presenza” di Chris, di un amore così grande rimasto incompiuto, complica ulteriormente una situazione già difficile. Come potrà lui, con i suoi problemi e il suo passato, competere con una tale perfezione? Per sapere come va a finire non vi resta che leggere questo bellissimo romanzo.

readinglove

“Se ci sei non ho paura” è stato una vera sorpresa. Ho conosciuto l’autrice su Instagram per puro caso – evidentemente era destino – e sono davvero lieta che sia successo e di aver letto il suo romanzo.

La narrazione è in terza persona. Benché io preferisca la prima persona devo ammettere che in questo caso si è adattata molto bene alla storia e non ho avuto alcuna difficoltà né rallentamento nella lettura.

SE-CI-SEI-NON-HO-PAURA
Clicca sulla copertina per acquistare

Ho trovato la storia molto coinvolgente, con ritmo incalzante e sufficiente suspense da tenermi incollata alle pagine.

La descrizione delle emozioni provate da Judy è stata talmente accurata da farmi provare lo stesso dolore, la stessa ansia e senso di colpa. Le figure dei nonni sono dolcissime, avrei voluto abbracciarli forte e farmi coccolare un po’ anche io. Ma l’aspetto che ho apprezzato maggiormente è il messaggio del libro. La capacità di affrontare le difficoltà deve partire da noi stessi, non la si può cercare all’esterno. Sicuramente gli amici, i parenti, alcune volte anche gli estranei, possono aiutare ma se non si è pronti ad affrontare un cambiamento difficilmente questo avverrà.

La storia è auto-conclusiva ma allo stesso tempo lascia spazio ad un secondo libro, che spero vivamente di leggere al più presto!

Prima di salutarvi vi ricordo che cliccando sulla copertina potete procedere direttamente all’acquisto del libro e che, come sempre, sarei felice di sapere la vostra opinione.

Lasciatemi un commento qui sotto, su Instagram o su Facebook. Insomma, scegliete il canale che più vi piace, sono curiosa di sapere cosa ne pensate!

Alla prossima recensione!