STRONZE SI NASCE

“Sparkliness, per tutto il resto c’è Mastercard!”

Tempo di lettura: 4 minuti

recensione stronze si nasceDopo il successo di “Matrimonio di convenienza” la Kingsley si posiziona nuovamente in cima alle classifiche con “Stronze si nasce”, un romanzo frizzante e divertente da leggere tutto d’un fiato.

Alcuni fantasmi del passato sono destinati a tormentarti finché non li sconfiggi una volta per tutte.

Sono certa che ognuno di noi nella vita abbia incontrato almeno una volta La Stronza con la S maiuscola.

Quella persona che ti fa saltare ogni piano, che vince sempre al posto tuo, che ottiene sempre quello che vorresti tu.

In questo caso la Stronza in questione si chiama Sparkle Jones e la povera vittima è Allegra Hill.

Le due ragazze hanno frequentato la stessa scuola alle superiori e Sparkle era indubbiamente l’ape regina. Quando arrivava in luogo sembrava che un alone mistico la avvolgesse costringendo chiunque a prostrarsi al suo passaggio.

La povera Allegra invece era invisibile. Per quanto sgobbasse per ottenere i suoi dovuti riconoscimenti senza l’aiuto di nessuno, questi finivano sempre per essere assegnati inspiegabilmente a Sparkle.

Alcuni fantasmi del passato sono destinati a tormentarti finchè non li sconfiggi una volta per tutte, e questo è il caso anche di Allegra.

Ha ottenuto un lavoro alla Royal e Llyods, una società immobiliare di grande successo, e indovinate chi altro lavora lì? Esatto, Sparkle Jones. Non solo si ritrovano a lavorare nella stessa compagnia ma addirittura ad essere partner!

“Magari non posso dire di conoscerla, ma a questo punto portare rancore sarebbe d’ostacolo solo a me. Mi hanno sempre insegnato a non rifiutare mai l’opportunità di un’amicizia e se ci metto del mio, chissà che dare una chance a questo rapporto non metta una pietra definitiva sul passato”.

Se trascorri la tua adolescenza all’ombra di una persona al primo bagliore di luce ti lasci accecare e Sparkle è così luminosa che travolge tutto e tutti.

Loro sembrano essere passate da acerrime nemiche ad amiche del cuore. Lavorano insieme, escono insieme, entrambe incuto lo stesso timore reverenziale e emano lo stesso fascino. Un sogno diventato realtà per Allegra.

Tutto sembra andare per il verso giusto, finchè sulla scena non compare Tristan Forsyth: multimilardario dall’aspetto affascinante, single e incredibilmente attraente e sì, anche lui lavora alla Royal e Llyods. Allegra si invaghisce di lui al primo sguardo.

Per fortuna c’è Duke Swaneson, amico intimo di Tristan, sexy e divertente, ottimo partito anche lui che percepisce subito la cotta di Allegra per Tristan e decide di aiutarla a conquistarlo, perchè i guai per Allegra stanno per cominciare.

“Ma si capisce così tanto?” “lo guardi adorante ogni volta che entra nella stessa stanza in cui ci sei tu” mi copro il viso con le mani, puntellando i gomiti sul bancone. “Dio. Devo essere ridicola”. Avverto le dita di Duke farsi strada tra le mie, a scoprirmi il volto. “sei adorabile”.

Secondo voi, una Stronza con la S maiuscola può accettare il fatto che il miglior partito sulla piazza sia interessato a qualcuno che non sia lei?

La risposta anche se così ovvia, non lo è per Allegra che torna ad essere inconsapevolmente vittima di Sparkle. E non immaginate quante gliene fa prima di farle realizzare che magari la sua amicizia non è così vera come dice!

Un evento in particolare riesce finalmente a scuoterla nel profondo e a farle aprire gli occhi: l’annuncio delle nozze tra Tristan e Sparkle.

Da questo momento in poi inizia una trasformazione divertentissima, supportata dal suo fidato amico Duke, che porterà Allegra ad impugnare lo scettro della più Stronza del reame per far pagare a Sparkle con gli interessi tutto quello che le ha fatto nella vita.

“voglio strappare da sotto il culo a Sparkle il suo scintillante trono da regina delle stronze, e mi servi tu. Sono qui per spiegarti cosa ho in mente”

Tuttavia, come la stessa Kingsley ci suggerisce nel titolo, Stronze si nasce. Allegra non lo è di certo, riuscirà a portare a termine il suo piano di soffiarle via il suo adorato Tristan?

divisore-reading-love-rosso

Mi ero già innamorata del modo di scrivere della Kingsley con “Matrimonio di convenzienza” e anche “Stronze si nasce” ha soddisfatto le mie aspettative con il massimo dei voti! Mi è piaciuto tutto, dalla copertina colorata e spiritosa, all’impaginazione.

Trovo che sia stata un’ottima idea inserire citazioni tratte da film, serie tv e personaggi famosi all’inizio di ogni capitolo.

Altra trovata simpatica è stata quella di inserire alla fine del romanzo una playlist di canzoni che l’hanno ispirata durante la stesura della storia. Come vedete trovate la playlist che ho creato su Spotify direttamente per voi.

Sono un po’ fissata con le canzoni che vengono nominate all’interno di un libro. Solitamente quando vengono citate corro ad ascoltare per vivere con maggiore trasporto la situazione che sto leggendo.

La narrazione è scorrevole, scritto in prima persona dal punto di vista di Allegra.
I personaggi sono simpatici e affascinanti ognuno a modo suo. Sono certa che molte nel personaggio di Sparkle abbiamo immaginato un volto conosciuto. A me è successo perchè c’è sempre una Stronza (e speriamo solo una) nella vita.
Preparatevi a fare più di una doccia fredda perchè se Tristan è affascinante, Duke è cosi hot! Molto più di Tristan a mio giudizio, ma direi che tra tutte e due è una bella lotta…

Il romanzo rientra nel genere chick lit quindi la vicenda è incentrata principalmente sulla crescita personale di Allegra, che riesce a superare egregiamente tutte le sfide lavorative che le si presentano, ma i momenti hot ci sono stati eccome.

La storia è davvero divertente e orginale. Vi consiglio di leggere questo libro quando vi sentite un po’ giù di corda, magari quando avete avuto una giornata storta o qualcuno vi ha fatto arrabbiare perchè vi assicuro che una volta concluso vi sentirete meglio!

In alcuni passaggi mi ha ricordato un po’ il modo di scrivere di Sophie Kinsella (altra scrittrice che adoro da sempre) e questo, a mio avviso, è assolutamente un complimento!

Felicia Kinglesy è molto attiva sui social, specialmente su Instagram, e ha un suo blog personale che vi consiglio di seguire. Leggete la sua biografia per trovare tutti i riferimenti.

Se avete qualche aneddoto divertente su qualche Stronza non esitate a raccontarmelo, sarò lieta di condividere con voi i vostri ricordi.

Per acquistare “Stronze si nasce” cliccate sulla copertina all’inizio della recensione.

Buona lettura e buon ascolto!