Home Recensioni Romance contemporaneo SULLE NOTE DI NOI DUE – RECENSIONE

SULLE NOTE DI NOI DUE – RECENSIONE

Tempo di lettura: 4 minuti

Ciao Readers! Ho avuto il piacere di scoprire “Sulle note di noi due”, una meravigliosa storia d’amore intrisa di dolcezza e poesia scritta da Tillie Cole. Il titolo originale è “A wish for us”, pubblicato negli USA nel 2018, portato in Italia grazie alla Always Publishing.

La musica è il cuore di questa storia, allora perché non ascoltare la playlist che ha ispirato le vite di Bonnie e Cromwell mentre leggete questa recensione? Vi basta cliccare play qui sotto!

Trama
A soli diciannove anni Cromwell Dean è l’astro nascente della musica dance. I locali di tutto il mondo cercano di accaparrarselo per una serata e per migliaia di fan lui è una sorta di divinità alla consolle. Ma la verità è che nessuno lo conosce veramente, nessuno vede tutti i colori che si nascondono nel suo cuore. Tranne una ragazza che, sotto il grigio cielo inglese, riconosce il prodigio della musica classica che Cromwell era stato e scorge le mura che lui ha eretto per difendersi dall’oscurità che lo inghiottisce. Quando Cromwell si trasferisce nella Carolina del Sud per studiare musica, non si aspetta certo di rivedere la ragazza con il vestito viola. Né tanto meno che lei s’insinui nella sua testa come una melodia che continua a ripetersi senza fine. Bonnie Farraday vive per la musica e permette a ogni nota di penetrare nel suo cuore e nella sua anima. Per lei è incomprensibile che qualcuno con un talento simile a quello di Cromwell non riesca a fare lo stesso. Così Bonnie cerca di tenersi lontana da lui, ma è inutile perché qualcosa in Cromwell la attrae, eppure è chiaro che lui scappa con tutte le sue forze dal suo misterioso passato. Quando un’ombra, però, si allunga sui colori di Bonnie, sarà Cromwell a dover diventare la sua luce. Dovrà aiutarla a ritrovare la melodia perduta del suo fragile cuore. Dovrà far sì che lei sia forte, grazie a una sinfonia che solo lui può comporre.

sulle note di noi due recensioneCromwell è un ragazzo speciale, con un dono meraviglioso dal quale cerca di fuggire. Dopo la morte del padre, vittima di un enorme senso di colpa e immensa rabbia, conduce una vita solitaria e distruttiva.

Nonostante sia uno dei maggiori dj di musica elettronica dance di successo, non permette a nessuno di avvicinarsi, non consente a séstesso di provare nulla, cerca nell’alcol lo stordimento dei sensi.

Finché non accade l’impensabile.

Basta una frase da parte di una semplice ragazza a mandare in tilt i suoi pensieri. “La tua musica è senz’anima”. Schietta. Dritta al punto.

Perché Bonnie Farraday è così: diretta, leale, sincera. Una ragazza con un cuore grande e imperfetto, che ama la musica profondamente.

La musica è il nutrimento della sua anima, il suo sogno più grande, il suo unico momento di serenità assoluta. Grazie alla musica riesce a comunicare e, quando nel suo stesso college ritrova Cromwell, capisce che è l’unico modo che ha per avvicinarsi a lui.

Una lacrima mi rotolò lungo la guancia. Cromwell Dean provava un dolore tanto lancinante da privarlo della gioia di suonare la musica che una volta amava. Un dolore tale da ridurlo in lacrime. Stavo male. Perché conoscevo bene quel genere di dolore. Nel posto più impensabile, all’ora più impensabile, avevo scoperto di avere qualcosa in comune con Cromwell Dean. Ma avremmo mai condiviso i nostri segreti?”

Cromwell cerca in tutti i modi di tenerla a distanza, e nonstante ci provi con tutte le sue forze, non riesce a portare a termine il suo obiettivo. Bonnie si fa sempre più spazio nel cuore di Cromwellfinchè non abbatte tutte le sue difese. Purtroppo, però, anche Bonnie ha un segreto e il tempo non è dalla sua parte…

readinglove blog

“Sulle note di noi due” è un libro molto speciale. La scrittura di Tillie mi ha conquistata, la narrazione scorre benissimo ed è intrisa di poesia e dolcezza. Prima di leggere questo libro conoscevo la parola sinestesia solo come figura retorica, invece grazie alla storia di Cromwell ho scoperto un mondo meraviglioso.

Non avevo bisogno di guardare il laptop, né la consolle. Al contrario, cercai i suoi occhi e quando ebbi la sua totale attenzione, cominciai a indicarle i colori con il labiale. Pesca. Turchese. Nero. Grigio. Ambra. Rosso scarlatto. Tonalità dopo tonalità, le raccontavo quel che vedevo. E lei era dentro tutto quello, insieme a me. Non distolse mai lo sguardo da me, col sorriso sulle labbra mentre le permettevo di vedere i miei colori. Di vedere me.

sulle note di noi due libroTillie ha una grande sensibilità che si trasmette nella maestria con cui descrive i sentimenti e le emozioni. Riesci ad immaginare i personaggi come se fossero reali, visualizzi le immagini descritte come se fosse un tuo ricordo.

Molte volte le persone che non hanno mai letto romanzi rosa tendono erroneamente a sottovalutare questo genere ritenendolo privo di spessore. “Sulle note di noi due” è uno di quei romanzi che contraddice perfettamente questo fastidioso pensiero.

Questa storia parla d’amore, certamente, ma racconta anche di sogni, di rimpianti, di depressione, di sofferenza, di speranza. E di musica. La musica è il collante, è il filo invisibile che unisce tutte queste emozioni.

«Cromwell?» avevo chiesto e lui si era voltato verso di me. «Qual è il tuo preferito? Il colore che preferisci vedere?» «Blu violetto» aveva risposto all’istante. Blu violetto. Il colore che preferiva vedere… e anche il suono della mia voce. Se il mio cuore difettoso non lo aveva già fatto entrare, fu esattamente in quel momento che lo fece.

Se avete voglia di acquistare una copia vi basta cliccare sulla copertina che trovate all’interno della recensione.

Grazie di cuore alla Always Publishing per la copia ARC.

Buona lettura!