Home Recensioni Romance contemporaneo THE LOVE HYPOTHESIS – RECENSIONE

THE LOVE HYPOTHESIS – RECENSIONE

D’altronde, il suo speciale tipo di sfiga non era una novità.

Tempo di lettura: 3 minuti

The Love Hypothesis è una commedia romantica che emoziona, fa sorridere e che si vorrebbe rileggere non appena terminato. Una di quelle che una volta finita ti fa pensare “speriamo ci facciano un film”!

The Love Hypothesis recensioneTitolo: The Love Hypothesis
Autrice:
Ali Hazelwood
Genere: Romance
Editore: Sperling & Kupfer
Data di uscita: 
21 giugno 2022
Pagine: 326
Finale:
Autoconclusivo
Link: Amazon

Trama
Dottoranda in Biologia, Olive Smith crede nella scienza, non nell’amore. Non le è mai importato granché di avere una relazione e di sicuro non le importa di Jeremy, un ragazzo con cui è uscita un paio di volte in tutto. Si dà il caso, però, che lui piaccia da morire alla sua amica Anh, ed è proprio per convincere quest’ultima che Jeremy appartiene al passato che Olive una sera bacia il primo ragazzo incontrato in laboratorio, fingendo che sia il suo fidanzato. Costui, però, si rivela essere Adam Carlsen, giovanissimo professore sexy, noto per comportarsi sempre da tiranno con tutti. Per questo Olive rimane a bocca aperta quando lui accetta di reggerle il gioco con l’amica, rivelandosi una persona affascinante e gentile. All’improvviso, un appuntamento finto dopo l’altro, il mondo di Olive viene stravolto, tanto che è costretta a mettere il suo cuore sotto un microscopio e ad analizzare i suoi sentimenti per Adam. Riuscirà a comprendere che il teorema dell’amore non segue alcuna dimostrazione?

readinglove blog

Partiamo da una premessa: questa sarà una recensione totalmente di parte, perché ho adorato The Love Hypothesis e credo sia uno dei migliori romance che ho letto ultimamente, sia a livello di scrittura che di storia ma soprattutto di emozioni trasmesse. In particolar modo non posso che dirmi ammaliata da Adam Carlsen, un personaggio intrigante e assolutamente coinvolgente. Allo stesso modo ho trovato autentica e simpatica Olive, nella sua goffaggine che – diversamente da altre letture – non risulta mai fittizia o caricaturale. Il mix di elementi (personaggi, situazioni, sensazioni) ne ha fatto dunque per me una lettura ideale.

“«‘Sii disinvolta come un uomo bianco mediocre.’»

«Anche di più, se possibile. Perché tu non hai assolutamente nulla di mediocre.»”

The Love Hypothesis è una storia d’amore, certo, ma anche di carriera, ambizione, amicizia e delusioni. A mio avviso non manca niente al romanzo, che è ben bilanciato da una scrittura scorrevole e divertente. Olive è una protagonista autentica che si ritrova incastrata in una bugia più grande di lei per tutelare la sua migliore amica. Certo, inizialmente l’idea mi sembrava un po’ trita e arzigogolata, eppure la struttura del tutto sta in piedi alla perfezione e in modo credibile.

“Ma, per ora, tra loro ogni cosa era come era sempre stata: come infilarsi nel proprio vestito preferito, un abito che si credeva perduto nell’armadio, e scoprire che calza ancora a pennello.”

Le situazioni che si creano tra Olive e Adam sono esplosive, ma ben dosate. Non c’è nessuno scoppio improvviso e incoerente, nessuna smielatura: tutto è in equilibrio e rende in modo ottimale la tensione tra i due, che accresce pian piano. C’è della tenerezza, chiaramente, ma anche il testa a testa e le prese in giro che prediligo. Il background di Olive è doloroso e la condiziona, eppure non viene utilizzato come scusa per dei comportamenti infantili o come arma di difesa: è lì e lei lo affronta come può. Mi è piaciuta l’ambientazione del laboratorio e l’ambito scientifico, la disamina del mondo universitario un po’ spietato e della vita dei dottorandi sempre sull’orlo di una crisi (di nervi o di conto in banca).

“Era una delle poche persone a cui Olive aveva confidato le proprie paure: la costante sensazione di essere fuori posto, l’assillante sospetto che, siccome aveva trascorso gran parte della sua vita da sola, l’avrebbe anche finita nello stesso modo. Che non avrebbe mai meritato qualcuno che si prendesse cura di lei.”

In definitiva, credo che consiglierei The Love Hypothesis davvero a tutti gli amanti di romance in cui la passione è graduale ma dirompente, con protagonisti forti, dai caratteri definiti anche nelle loro parti più insicure. Si tratta di una lettura emozionante e di una storia d’amore che, molto semplicemente, definirei “bella” in tutti i sensi.

Fran